Campagna di sensibilizzazione e controlli mirati, questo il mix dell’amministrazione comunale aretusea per il rispetto del #iorestoacasa.

Arrivano i numeri ad oggi dell’azione di controllo:

14 negozi controllati;

235 autocertificazioni verificate;

25 passeggeri intercettati al rientro da Milano e Roma;

1 persona denunciata per violazione dell’articolo 650 del codice penale.

I servizi sono stati disposti dal comandante del Corpo, Enzo Miccoli, in raccordo con l’assessore Andrea Buccheri.

“Gli agenti della Munipale – spiega l’assessore Buccheri – oltre alle autocertificazioni, stanno controllando che passeggeri dichiarino l’indirizzo in cui intendono trascorrere il periodo di quarantena utilizzando l’apposito format fornito dalla Regione siciliana”.

Dopo la firma, da parte del sindaco, Francesco Italia, dell’ordinanza sulla chiusure dei parchi, la Polizia municipale è intervenuta stamattina lungo la pista ciclabile avvisando i presenti di non creare assembramenti e ricordando la regola generale di non uscire di casa.

“Anche se la circolare del Viminale – aggiunge l’assessore Buccheri – conferma la possibilità di fare attività sportiva, è chiaro che il senso è inteso come una attività sportiva individuale e solitaria. Il personale ha informato i frequentatori della ciclabile, sollecitandoli ad attenersi scrupolosamente a quanto stabilito dal Dpcm dell’11 marzo. In tal senso, l’ordinanza sui parchi cittadini regolamentati è una misura, come avvenuto a Roma, Milano e in altre città, necessaria per evitare raggruppamenti temporanei di persone”.

Condividi: