Non solo mascherine. La municipalità aretusea, per dare una boccata d’ossigeno al mondo dello sport pesantemente bloccato dal distanziamento sociale, ha sbloccato i fondi per le società sportive relativi alle attività 2018.

In totale si tratta di 20mila euro per 8 società sportive.  Le somme sono state ripartite sulla base di un apposito avviso pubblicato lo scorso anno.  I criteri di partecipazione al Bando ed i parametri di valutazione per l’erogazione dei contributi facevano riferimento al conseguimento di titoli di livello mondiale, europeo, nazionale e regionale; all’aver tra gli affiliati atleti che hanno fatto parte di rappresentative nazionali; alla partecipazione a manifestazioni internazionali, oltre ad aver fatto progetti sportivi rivolti alla disabilità.

Tutte le società sportive stanno risentendo di questo momento difficile. Queste somme sono anche un segnale di attenzione verso quelle società che praticano discipline impropriamente definite minori ma che tanto fanno anche sotto un profilo sociale. A Siracusa, peraltro, operano delle realtà che da anni si sono imposte a vari livelli anche internazionali, che portano in alto il nome della città, costituendo al contempo anche una fucina per lo sport nazionale”: lo dichiara l’assessore Andrea Buccheri ricordando tra l’altro come nelle scorse settimane un’altra società sportiva abbia raggiunto la massima serie. “Mi riferisco– aggiunge Buccheri- alla Albatro Teamnetwork di pallamano che ha centrato il pronto rientro in serie A. Passato questo momento la città sarà ricordare anche questa importante impresa sportiva”.

 

Condividi: