Sulla tavola di Pasqua volano le colombe… artigianali o di marca, al pistacchio o glassate, in mille gusti ma sempre colombe che, puntualmente, a fine pasto, vengono solo assaggiate e avanzano e spesso, troppo spesso, dopo qualche giorno, essendosi asciugate, finiscono nel mastello dell’organico.

Ecco il mio suggerimento per evitare lo spreco, una ricetta semplice, facile, veloce, economica ma golosa! Iniziamo dalla bagna con cui imbibire le fette di colomba; se il dolce non è destinato ai bimbi possiamo usare un po’ di limoncello allungato con acqua e zucchero (e sarà meglio avere l’accortezza di intiepidire l’acqua per sciogliervi meglio lo zucchero); al contrario, se il dolce lo mangeranno anche i più piccoli dobbiamo evitare la componente alcoolica. Prepariamo un semplice sciroppo di fragole: frulliamo un po’ di fragole con succo di limone e un po’ di zucchero, poi poniamo sul fuoco e lasciamo sobbollire sino a che non si sia ridotto di 1/3, lasciamo freddare e la nostra bagna è pronta.

Per la crema, dato che l’impasto della colomba è già molto ricco di burro e uova dobbiamo evitare i grassi; così prepareremo una veloce crema al latte aromatizzata al limone. Mettete sul fuoco un litro di latte scremato con la scorza intera di 2 limoni; portate a bollore, togliete dal fuoco, coprire e lasciate la scorza in infusione per qualche ora; poi, togliete 200 ml di latte e stemperatevi  90 g di amido di mais; mettere a scaldare l’altra parte del latte con 100 gr di zucchero e, quando sarà sul punto di andare in ebollizione, versatevi il latte in cui avete stemperato l’amido. Lasciate cuocere sino a che si addensi e poi togliete dal fuoco. Quando la crema si sarà intiepidita, togliete la scorza del limone e iniziate a comporre il dolce.

Sistemate le fette di colomba in una pirofila e bagnatele con l’inzuppitura prescelta; fate uno strato di crema e poi uno stato di fragole a pezzetti. Continuate sino ad esaurimento degli ingredienti. A piacere, potrete aggiungere pistacchi tritati o cioccolato in gocce.

Sarà un eccellente dessert per Pasquetta o una gustosa colazione o merenda per i giorni a seguire. Se preferite, potete anche preparare delle monoporzioni usando dei bei calici di vetro o delle coppette. Farete un figurone!

Buona Pasqua a voi e alle vostre famiglie!

Condividi: