Seleziona Pagina

VITTORINI 2023: IN CONCORSO 37 AUTORI DI 23 CASE EDITRICI

VITTORINI 2023: IN CONCORSO 37 AUTORI DI 23 CASE EDITRICI

A SIRACUSA IL 9 SETTEMBRE 2023

 IL XXII PREMIO LETTERARIO NAZIONALE ELIO VITTORINI

E IL PREMIO PER L’EDITORIA INDIPENDENTE ARNALDO LOMBARDI

 

La cerimonia di consegna del “Premio Nazionale di Letteratura Elio Vittorini” e del “Premio per l’Editoria Indipendente Arnaldo Lombardi” si svolgerà a Siracusa sabato 9 settembre 2023, secondo modalità che saranno rese note successivamente.

La notizia è pervenuta in Città ieri, 22 maggio, dal Salone Internazionale del Libro di Torino, palcoscenico sul quale hanno iniziato a muovere i primi passi i due Premi. L’edizione 2023 del Premio Letterario Nazionale Elio Vittorini sarà la ventiduesima  mentre quella  del Premio per l’editoria indipendente Arnaldo Lombardi raggiungerà la  quarta edizione.

La complessiva manifestazione è promossa dall’Associazione  Culturale   Vittorini-Quasimodo e dall’Assessorato alla Cultura della Città di Siracusa, in collaborazione   con la Fondazione INDA.

 

IN CONCORSO 37 AUTORI DI 23 CASE EDITRICI

Nello stand torinese della Regione Siciliana, che da quest’anno è tornata a dare il patrocinio alla manifestazione attraverso l’Assessorato alla Cultura e all’Identità Siciliana, sono stati presentati i trentasette autori di ventitré case editrici che si contenderanno il successo finale.

A illustrare   le   diverse   novità   di   questa  ventiduesima  edizione   è   stato   il   presidente dell’Associazione Vittorini-Quasimodo, professore Enzo Papa, mentre a puntare i riflettori sul   sempre   estremamente   qualificato   gruppo   di   autori   in   concorso (espressione   di numerose   tra   le   più   prestigiose   case   editrici   del   panorama   nazionale) sono stati il presidente della   Commissione di valutazione,      professore Antonio Di   Grado, e la professoressa Sarah Zappulla Muscarà, componente della stessa Commissione.

Diverse  le  novità  introdotte   a   partire   da   quest’anno,   a   cominciare   dalla previsione di due premi in denaro anche per i finalisti non vincitori. Inoltre, al voto espresso dalla Commissione di valutazione si sommerà, oltre a quello del “Comitato studentesco di lettura”, anche quello del “Circolo dei lettori”.

Adesso la parola passa alla Commissione di valutazione che selezionerà entro il prossimo mese di giugno tre opere finaliste, tra le quali verrà successivamente individuata quella vincitrice. Nell’ottica di stimolare i giovani alla lettura, anche quest’anno è stato istituito un “Comitato studentesco di lettura” che sarà composto da studenti degli ultimi due anni di Istituti superiori della provincia di Siracusa, segnalati direttamente  dagli Istituti scolastici.

Oltre al “Comitato studentesco di lettura” da quest’anno sarà attivo anche un “Circolo di lettori”, individuato in collaborazione con la Società Dante Alighieri e alcune librerie siracusane fra gli appassionati della lettura. Sia il Comitato, sia il  Circolo esprimeranno – fra le tre opere finaliste – ciascuno un proprio voto che andrà a sommarsi a quelli della Commissione giudicatrice.

Al vincitore del Premio Vittorini 2023 andrà un  assegno di  tremila euro mentre ai due finalisti non vincitori andrà un assegno di mille euro ciascuno.

Anche quest’anno al Premio Nazionale Elio Vittorini è affiancato il Premio per l’Editoria Indipendente Arnaldo Lombardi – in omaggio all’editore siracusano di adozione che fu tra gli ideatori del Premio Vittorini – destinato alle case editrici indipendenti che abbiano un catalogo di almeno venti pubblicazioni di carattere storico e letterario.

Le case editrici partecipanti dovranno far pervenire alla Segreteria organizzativa, entro e non oltre il 20 giugno 2023, le  candidature  assieme al  catalogo  e  ad  una  scheda  di sintesi illustrativa delle attività svolte.

Infine un commento personale. Circa vent’anni fa venni chiamato (quale lettore del nostro Settimanale) a partecipare nel Teatro Greco di Siracusa ad una Giuria popolare  dell’ancor giovane Premio Vittorini. Leggendo le nuove procedure, non posso fare a meno di costatare l’elevato spessore delle nuove modalità di tutti e due i Premi.

Un altro commento personale riguarda la memoria di Arnaldo Lombardi: fu vero conduttore di iniziative culturali. Merita veramente la conservazione della stima editoriale e cittadina.

                                                            

Condividi: