In diocesi si moltiplicano le esperienze di sostegno sia materiale che morale alle persone e alle famiglie.

Le parrocchie, oltre agli alimenti della Caritas sostenuti dall’8×1000, al sostegno spirituale con ogni social, si stanno prodigando anche per un sostengo fraterno rispondendo a dei numeri di telefono appositamente dedicati.

In Ortigia, don Rosario Lo Bello ha affisso sul portone d’ingresso della chiesa parrocchiale S. Paolo, i nomi ed i rispettivi numeri di telefono dei volontari disponibili per chi abbia bisogno di assistenza: Giuseppe 340 519 4240; Aleksander 324 565 3386; Francesco, 320 756 7788.

 

Anche l’amministrazione comunale ha comunicato il numero di telefonia sociale: 366.8120864.

I cittadini che desiderano ricevere supporto e sostegno psicosociale o solo un po’ di compagnia potranno chiamare dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 14; il martedì e giovedì dalle 8,30 alle 14 e dalle 14,30 alle 17,00.

Sin dal principio di questa fase emergenziale – spiega il comunicato dell’amministrazione comunale– abbiamo attivato il servizio di telefonia in favore di tutti i soggetti fragili conosciuti e in carico al servizio sociale. Con il passare dei giorni, però, abbiamo riscontrato che lo stato di isolamento, determinato dalla necessità di prevenire il contagio, crea stati di sconforto e malessere in tutta la popolazione. Per questa ragione abbiamo deciso di estendere il servizio di telefonia sociale in favore di tutti i cittadini. Da oggi, quindi, chiunque potrà chiamare per avere informazioni, per ricevere supporto psicosociale o soltanto per fare quattro chiacchiere e trascorrere un po’ di tempo. Oggi più che mai – si conclude – è importante che ogni cittadino siracusano sappia che non è solo, ma parte di una comunità”.

Condividi: