Seleziona Pagina

RAPPRESENTAZIONE TEATRALE “SUOR CHIARA DI MAURO: UNA STORIA VERA”

RAPPRESENTAZIONE TEATRALE “SUOR CHIARA DI MAURO: UNA STORIA VERA”

Venerdì 19 maggio 2023 alle ore 11:00 presso l’Urban Center di Siracusa sarà proposta una  rappresentazione teatrale  dal titolo “Suor Chiara Di Mauro: una storia vera”.

Lo spettacolo promosso dall’Associazione “Amici di Suor Chiara Di Mauro”, riconosciuta canonicamente dall’Arcidiocesi di Siracusa nel 2021, si è costituita per far conoscere e diffondere la storia della vita e i miracoli compiuti dalla “monaca santa” di Siracusa, “Suor Chiara Di Mauro”, vissuta tra fine ‘800 e primi ‘900 oggi, ancora poco conosciuta dai suoi concittadini.

Nasce così l’idea di realizzare una rappresentazione teatrale da proporre alle scuole e non solo  Attori esordienti che metteranno in scena la vita della monaca saranno i soci dell’Associazione, che  in collaborazione con i bambini del catechismo della Parrocchia SS.mo Salvatore di Siracusa e i ragazzi dell’Associazione nazionale Genitori Persone con Autismo, daranno vita ad uno spettacolo unico nel suo genere. Le informazioni sulla  Serva di Dio sono state  raccolte dal biografo, padre Samuele Cultrera, il quale con cura e meticolosa dovizia  nel corso degli anni ha  approfondito  testimonianze, racconti, episodi  miracolosi dando vita  ad un prezioso dossier utile  per la ripresa del processo di beatificazione  della religiosa che attende, da anni una ripartenza.

Suor Chiara Di Mauro, all’anagrafe Adelaide, fu una mistica siracusana vissuta agli inizi del ‘900 , morta in odore di santità. Agli inizi del novecento una grave epidemia, la febbre spagnola  gli portò via il marito, la stessa Adelaide ammalatosi riuscirà a sopravvivere e successivamente prenderà  i voti. Di Lei si dice che morì in odore di santità, in quanto la sua  vita  fu caratterizzata di  manifestazioni mistiche che l’accompagnarono fino alla morte. Ricevette da Gesù vari carismi come le estasi, le stimmate, il dono della profezia, l’esperienza della comunione mistica,
tutti eventi prodigiosi  avvenuti spesso alla presenza di persone che furono  spettatori e  testimoni dell’ amore di Gesù verso di  lei, ma nonostante il ripetersi di guarigioni riconducibili a lei  questi rimasero  nel silenzio e nell’indifferenza, anzi furono  tanti coloro che la definirono  una visionaria , altri  invece, la considerarono  espressione di santità.

Suor Chiara morì il 13 settembre 1932 a 42 anni.

Condividi: