Ieri mattina, in occasione della giornata formativa dei giornalisti sul tema “Intelligenza artificiale e deontologia professionale”, si è svolta una significativa premiazione mirata a valorizzare il lavoro giornalistico nelle diverse esplicitazioni. Un mento importante alla luce delle difficoltà del momento per l’intera categoria sia per la crisi dell’editoria che per le nuove frontiere che interessa sempre più la comunicazione virtuale.

I riconoscimenti sono stati presentati dal Giuseppe Cascio a nome della giuria, in qualità di presidente Agirt (Associazione dei Giornalisti Radiotelevisivi e Telematici), che ha annunciato la decisione di aprire nel 2023 una sezione dedicata alla Ricerca, Innovazione nella metodologia e Tecnica della Comunicazione.

Tra i premiati il prefetto di Siracusa e giornalista  Giusy Scaduto e ai giornalisti Damiano Chiaramonte, Salvatore Di Salvo (segretario nazionale Ucsi e Tesoriere dell’Ordine dei giornalisti) Sarah Danzuso, Santo Gallo (già consigliere dell’Odg), Tiziana Martorana, Antonello Piraneo, Carmen Sambito Maria Rosaria Sannino, Katia Scapellato e Alan David Scifo. Menzione speciale a Francesco Pira (docente universitario e giornalista per la sua personale battaglia contro la disinformazione e le fake news), Alessandra Brafa  e Mara Di Stefano.

Condividi: