Seleziona Pagina

Al via la “Settimana Vittoriniana”

Al via la “Settimana Vittoriniana”

Presentato oggi  il XXII PREMIO LETTERARIO NAZIONALE ELIO VITTORINI

e il  PREMIO PER L’EDITORIA INDIPENDENTE ARNALDO LOMBARDI

E’ stata presentata oggi , 5 settembre 2023, la 22.ma edizione del “Premio letterario nazionale Elio Vittorini”, articolata in quattro giornate, dal 6 al 9 settembre, con quattro singoli eventi che si terranno in altrettanti siti della città.

Il programma, denominato “Settimana Vittoriniana”, come spiegato dall’Assessore alla Cultura Fabio Granata, vuol’essere occasione per un rilancio della manifestazione, che è alla quarta edizione dalla ripresa dopo la pausa dovuta all’abolizione dell’Ente Provincia. E vede anche la 4^ edizione del premio per l’Editoria indipendente, intitolato ad Arnaldo Lombardi, che  fu l’ideatore, all’origine, del premio letterario Vittorini. Granata ha inoltre ringraziato tutti  i partner dell’iniziativa e, in modo particolare, ha rivolto un ringraziamento al prof. Enzo Papa, ed al giornalista Aldo Mantineo, per aver fatto del premio Vittorini una realtà  concreta nel mondo dell’editoria nazionale.

Il prof. Enzo Papa,  presidente dell’Associazione culturale Vittorini-Quasimodo, ha evidenziato come abbiano inviato partecipazioni ben 23 case editrici, con 37 opere concorrenti, aventi i requisiti previsti dal bando. Tra queste, la commissione giudicante, presieduta dal prof. Antonio Di Grado, ha individuato tre autori finalisti, tra i quali verrà proclamato il vincitore nel corso della cerimonia conclusiva. Sono: Maria Grazia Calandrone (recentemente classificatasi al 3° posto al premio Strega) con “Dove non mi hai portata” (Einaudi); Giuseppe Lupo con “Tabacco clan” (Marsilio);  Matteo Nucci con “Sono difficili le cose belle” (HarperCollins). In una riunione che si terrà la mattina di  sabato 9 settembre, la commissione deciderà l’opera vincitrice del premio, che sarà proclamata nella cerimonia di consegna dei premi in programma la sera di sabato 9,  alle ore 20,30 al Teatro Massimo Comunale. Al primo classificato andrà un premio in denaro di 3.000 euro, mentre al secondo ed al terzo un premio di 1.000 euro, oltre trofei e medaglie realizzati dalla gioielleria delle sorelle Midolo.

Durante la serata conclusiva, come ha precisato l’Ass.re  Granata, saranno consegnati i premi “Arnaldo Lombardi per l’editoria indipendente” , assegnato alla casa editrice “Le Fate” di Ragusa, e la menzione speciale   alla scrittrice Veronica Tomassini,  per il suo libro “L’Inganno” (La nave di Teseo).

L’ingresso alle manifestazioni è libero, ma  per la serata conclusiva al Teatro di  Ortigia bisogna prenotarsi, scrivendo una e-mail all’indirizzo associazionevittoriniquasimodo@gmail.com.

Le manifestazioni inizieranno Mercoledì 6 settembre, quando alle ore 18.00, presso la Biblioteca  Museo “Elio Vittorini”, in via Roma n. 31, ci sarà il talk show “Conversazione in… Ortigia – Vittorini e il ruolo dell’intellettuale”, introdotto e moderato da Carmelo Maiorca, con la partecipazione di Franzo Bruno, Roberto Fai, Fabio Granata, Anselmo Madeddu, Maria Lucia Riccioli, Daniele Sessa.

Giovedì 7 settembre si terrà presso l’Urban Center di via Nino Bixio, alle ore 18.00, il “Processo a Vittorini”  sul tema “Vittorini tra fascismo e resistenza” con l’introduzione di Anselmo Madeddu. Parteciperanno Edoardo Esposito, Domenica Perrone e Pucci Piccione. Venerdì 8 settembre alle ore 18,00 ci sarà, presso l’Urban Center, la presentazione delle opere finaliste, con interviste agli autori. Con l’introduzione di Mimmo Contestabile, interverranno Monica Cartia, Edda Cancelliere, Giuseppe Costa ed Elvira Seminara.

Alla conferenza stampa di presentazione hanno preso parte anche il vice presidente della Confindustria dr. Gian Piero Reale e  la vice presidente dell’ANCE sig.ra Margherita Finocchiaro.

Nella serata conclusiva del 9 settembre, alla quale parteciperanno gli ospiti Alessandro Quasimodo, figlio dello scrittore, e Stefano Vittorini, nipote dei Elio Vittorini, ai quali sarà consegnato il diploma di Soci onorari dell’Associazione Vittorini Quasimodo, l’Amministrazione comunale consegnerà all’ing. Frank Samaraweera, che vive da trent’anni nella città di Siracusa e si è impegnato in una volontaria azione di raccolta dei rifiuti e di sensibilizzazione dei cittadini  a tenere la città pulita, di un diploma di “Cittadinanza  attiva”, nell’ambito del messaggio vittoriniano della bellezza della città e della cittadinanza attiva.

Condividi: