PICCOLI OLIMPIONICI CRESCONO

Sabato 31 luglio nella piazza principale di Francofonte si è tenuto il 2°trofeo pugilistico Maria SS delle neve. Presenti all’evento una buona rappresentanza della Sicilia orientale con atleti che sono arrivati pure da Palermo. La kermesse sportiva è iniziata con la sfilata dei pugili, inno nazionale e presentazione degli incontri in tutto 12; a seguire la premiazione del sindaco, dell’assessore allo sport e presidente Pro Loco Francofonte.

Ottimi risultati per la Dresda Boxe Team Siracusa ottenendo cinque vittorie con l’atleta Lucy Gagliolo che vince ai punti l’incontro contro Jennifer Brancato (Acireale Boxe) disputando 3 round di 3 minuti ciascuno; vittoria di Giuseppe Mirabella ai punti contro Fulvio Lardaruccio (Lanza boxe Scordia); Emily Indaco batte per sospensione cautelare l’avversaria Fabiana Milici (Acireale Boxe); Francesco Carpinteri vince ai punti contro Giuseppe Nicosia; Sebastiano Morale vince ai punti contro Gioele Russotto (Lanza Boxe); due pareggi con il pugile Sebastiano Buscemi (Dresda Boxe) VS Giancarlo Lo Grande (Athleta Boxe Catania) e con Armas Chenesr (Dresda Boxe) VS Giovanni Di Blasi.

Incontro tra i due palermitani rispettivamente all’angolo rosso Salvatore Lo Piccolo (Cannata Boxe) contro all’angolo Alessandro Azzarello con la vittoria ai punti di Salvatore Lo Piccolo; Giovanni Russo (Lanza Boxe) vince ai punti contro Maida Ammed (Dresda Boxe); Gaetano Vitale vince ai punti contro Daniele Vannucci (Athleta Boxe); Aldo Neglia (Athleta Boxe) vince ai punti contro Antonio Lopes (Lanza Boxe); Andrea Riccioli (Eagle Boxe Avola) vince ai punti contro Bayere Enok (Dresda Boxe). Il premio come miglior pugile è stato assegnato a Sebastiano Buscemi della Dresda Boxe Team Siracusa. “Continua lo spettacolo della boxe siciliana in questa estate 2021– afferma l’announcer ufficiale Gian Paolo Montineriè un qualcosa di diverso e straordinario che nasce dopo le varie restrizioni covid; avere la presenza del pubblico è qualcosa di bello ed emozionante. La boxe è un esperimento nato qualche anno fa per poterla proiettare fuori dai palazzetti e fuori dalle loro location che sono le palestre. Sono 4 anni che si raccontano questi eventi in pubblico da Catania a Ragusa, a Scoglitti, a Marina di Modica in estate; sono degli eventi molto belli e quindi aprono lo scenario dello spettacolo in stile America perché la boxe nello spettacolo è quello americano quindi noi siciliani ci proiettiamo a scopiazzare e rompere un pochino quelli che sono gli equilibri, la paura di esporsi nella boxe non c’è”.

Condividi: